Torviscosa, la città sospesa

Torviscosa nasce nella "bassa friulana", tra San Giorgio di Nogaro e Cervignano del Friuli. È una piccola cittadina, costruita tra il 1937 e il 1942. Torviscosa è una di quelle città sorte in Italia negli anni Trenta del Novecento nei territori bonificati. È una città fabbrica, perché la sua fondazione è legata a una grande azienda italiana, la SNIA Viscosa (da cui Torviscosa prende una parte del nome) che all’epoca si dedicava soprattutto alla produzione di fibre artificiali ricavate dalla cellulosa e che trova in questa parte della pianura friulana ancora poco sfruttata un territorio ideale per un esperimento “autarchico”: la coltivazione su larga scala di canna comune da cui ricavare la materia prima per le sue produzioni e l’insediamento di un nuovo grande stabilimento industriale per la sua lavorazione. Il processo produttivo venne meticolosamente descritto nel famoso cortometraggio del 1949 Sette Canne, un Vestito diretto da Michelangelo Antonioni, girato in buona parte proprio a Torviscosa.

Un luogo dove si respira ancora, grazie al segno architettonico, una storia d'Italia. Un città da osservare, con occhio curioso e attento alle dinamiche che hanno portato alla fondazione di questa cittadina.